HomeMarketingCome scegliere il gadget giusto?

Come scegliere il gadget giusto?

precipitazioni regioni italiane

Domanda importante che, troppo spesso, in pochi si pongono continuando per lungo tempo a riproporre sempre lo stesso oggetto promozionale. Ma come facciamo a scegliere il gadget giusto? E perchè è così importante?

Perchè il gadget va scelto?

Mi piacerebbe ricordare a tutti i nostri lettori che non è affatto vero che un gadget vale l’altro. Solitamente una prima scrematura viene fatta sulla vastissima scelta di possibili prodotti in base al tipo di attività che si va a promuovere. Se sono un’agenzia viaggi utilizzerò dei porta documenti di viaggio o dei portanome da bagaglio, mentre se sono un centro auto avrò cura di personalizzare i porta targa oppure i porta libretto…

Ma siamo sicuri che basti questo? Se il gadget deve servire a me azienda per “lasciare un segno” indelebile, un buon ricordo oppure per fornire un’immagine unica del mio marchio, come potrò raggiungere il mio obiettivo se utilizzerò lo stesso identico prodotto messo in campo da ogni mio competitor?

Seconda questione da tenere a mente…

Se il Gadget avrà come obiettivo quanto poc’anzi indicato, come potrò ottenere i risultati auspicati se sull’oggetto promozionale indicherò soltanto i miei dati aziendali, i contatti ed un numero di telefono? Il tutto risulterà una fredda e sterile comunicazione appiattita e resa inefficace dal marasma delle pubblicità e delle informazioni che ogni giorno ci passano davanti gli occhi!

A cosa serve quindi il Gadget?

Torniamo a dare al Gadget la dignità e le funzioni che ne caratterizzano la natura. Il Gadget aiuta le azioni di Marketing a fornire un’immagine aziendale impregnata di valori, di peculiarità che la rendono unica e che permetteranno al cliente di rispondere alla seguente domanda: perchè scegliere questa azienda?

Quindi evitiamo troppo testo fatto di informazioni aziendali (in molti inseriscono addirittura l’intera ragione sociale…), inseriamo invece slogan che raccontano valori riscontrabili in azienda e scegliamo il gadget più adatto a raggiungere gli obiettivi già menzionati.

Come scelgo il Gadget giusto?

Il gadget per essere efficace deve rispondere a delle caratteristiche molto semplici, ma a volte difficili da esplicare:

  1. Utilità
  2. Trasmissione di valori
  3. Unicità

Anzitutto utile. Se a me regali un posacenere personalizzato ed io non fumo… lo darò a qualche amico oppure lo riporrò per bene in un angolo senza più passare il mio sguardo su di esso. Se invece sono un fumatore, un accendino diverrà un oggetto che transiterà davanti al mio volto per molte volte al giorno! Questo “regalo” mi farà piacere…

Deve trasmettere dei valori. Senza percorrere le tortuose vie dei grandi esempi “multinazionali” è interessante continuare il discorso legato al tabagismo utilizzando l’esempio dell’astuccio posacenere ignifugo. Da qualche mese è illegale, in Italia, gettare mozziconi di sigaretta a terra. Un astuccio per mozziconi di sigaretta con su scritto “FAI COME NOI, RISPETTA L’AMBIENTE” oltre ad essere un gadget utile al cliente fumatore, lascerà un messaggio pieno di valori da parte dell’azienda stessa. (Mi raccomando però, con i valori, non si gioca e non si esagera… il cliente se ne accorgerà! Ricorda sempre il detto: Predichi bene e razzoli male!). – APPROFONDIMENTO

Unicità. Anche questo è un elemento decisivo e difficile da raggiungere. Il mio consiglio è di pensarci molto bene prima di acquistare per anni lo stesso prodotto o comunque una categoria di gadget del tutto simile a quella di migliaia di altre aziende. L’azienda deve caratterizzare la proposta, cercare la particolarità… ricorda sempre che, quando si parla di marketing, un grande vantaggio l’avrà chi farà parlare di se! Per un’agenzia viaggi, ad esempio, riporre i documenti di viaggio dentro uno zainetto o una sacca ecologica anzichè all’interno del tipico porta documenti in plastica o  PVC sarà già motivo di differenziazione rispetto agli altri e questo è soltanto un esempio assai banale!

Un case study - L'ombrello personalizzato

Potrei farvi numerosi esempi di gadget promozionali ben scelti e risultati efficaci… ve ne porrò uno in particolare: L’ombrello personalizzato!

Come arrivo a questa scelta?

Anzitutto, se scelgo un prodotto simile, dovrò essere certo di una cosa: nella zona di influenza della mia azienda, e quindi la dove arriverà il mio gadget, durante l’anno pioverà in maniera idonea a rendere questo prodotto UTILE ED ATILIZZABILE. Immagini un ombrello regalato in Egitto? Oppure a Siracusa? ombrelli personalizzatiBisognerà quindi avere a disposizione dei dati, dei numeri, delle analisi climatiche (anche se spesso l’esperienza personale già basta) prima di giungere al superamento di questa prima fase.

Poi la personalizzazione… meglio stampare solo un logo, ben visibile, oppure uno slogan simpatico o motivazionale legato all’azienda… I ombrelli personalizzati2clienti utilizzeranno l’ombrello nel momento del bisogno, si ripareranno dalla pioggia grazie a te e tutti lo vedranno! Gli ombrelli durano poi molto tempo, forse anni e se anche vengono smarriti, di solito, verranno utilizzati da qualcun’altro!

Di seguito dati utili per la scelta di “Utilità” degli ombrelli personalizzati. Se ti trovi in una delle provincie indicate questo prodotto potrebbe fare al caso tuo, altrimenti, converrà portare la tua attenzione verso altro!

precipitazioni regioni italiane

Commenti

commenti

FOLLOW US ON:
Scelta dei materiali
Stampegrafica: al pr

info@stampegrafica.events

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT