HomeNews StampegraficaUn SORRISO che vale… Gadget di Natale

Un SORRISO che vale… Gadget di Natale

sorriso che vale

TI CONSIGLIAMO DI LEGGERE L’ARTICOLO… IN FONDO TROVERAI UN REGALO PER TE!

Investi 5 minuti del tuo tempo… capirai leggendo il motivo di questo nostro consiglio!


Partiamo da lontano… ci vorrà poco, non preoccuparti e sarà molto utile a tutti i responsabili del marketing aziendale o ai propri delegati. Che cosa è un simbolo? iniziamo da qui.

Il simbolo è un costrutto culturale, una rappresentazione convenzionale; è un’entità che “sta per” un’altra cosa: non è la cosa stessa ma è una sua rappresentazione o evocazione. Il simbolo rimanda sempre a qualcos’altro, in quanto esprime la presenza di qualcosa di assente o che è impossibile percepire, qualcosa la cui esistenza o conoscibilità dipendono, in qualche modo, dal simbolo stesso. Attraverso l’esperienza simbolica si passa da una considerazione delle realtà esterne come semplici oggetti empirici ad una loro percezione come “immagini”, queste ultime dotate di una peculiare capacità unificante. (Cattedra di Diritto delle Istituzioni religiose Prof. Carlo Cardia Relazione di Francesca Grande, Antonio La Bella, Domenico Cappadona )

Perchè ho voluto chiarire il concetto di simbolo?

Durante il periodo natalizio, ma in genere in molte occasioni nel corso dell’anno, le aziende investono dei soldi per l’acquisto dei gadget promozionali e riempono i propri clienti di oggetti, di volantini, di indumenti, di calendari ed agende e chi più ne ha più metta, per tentare di “diffondere” il proprio brand e distribuirlo a quante più persone possibile. Troppo spesso però, i gadget vengono scelti in base al budget disponibile o semplicemente perchè “tradizione” aziendale, senza preoccuparsi del reale valore dello stesso e dell’importanza che questi ricoprono nel sistema “Marketing” dell’impresa. Il Gadget diventa elemento fondamentale dal momento in cui diventa “simbolo” che lega il nostro cliente alla nostra azienda. Immagina un qualcosa che resta fine a se stesso, che non ti riporta a nulla! A cosa servirà?

Un simbolo lega se è simbolo! Altrimenti è oggetto che appiattisce e toglie unicità all’azienda!

Due parole sull’immagine. Primo errore che spesso si compie è proprio sull’eccessivo semplicismo nell’elaborazione grafica. Un testo con un indirizzo email ed un numero di telefono non ti differenziano da altri 1000 che fanno la stessa cosa intorno a te. E’ meglio far parlare di se, far ridere le persone, far emozionare che lasciare un contatto aziendale. Tanto, se tu piaci, i clienti ti cercano e ti trovano!

Due parole sul gadget. Vale lo stesso criterio di unicità e di spessore. La forma e la sostanza vanno, molto spesso, di pari passo e nel Marketing sono entrambe indispensabili. Un logo o uno slogan accattivanti perdono di valore se stampati su supporti di basso livello. Scegli il bello! Scegli di essere ricordato…

Due parole sul Gadget come simbolo. Metti insieme le cose dette fino ad ora e ti sarà facile capire che la scelta di un gadget non è sempre facile. Pensa ad un prodotto che faccia da “legante” tra te e il tuo cliente, che rappresenti in qualche modo valori e tipologia d’azienda. Se vuoi scegliere un gadget periodico, ad esempio agende o calendari per la fine dell’anno, non limitarti alla solita grafica, alla solita agenda, ai soliti colori. Pensa al tuo slogan e legalo ad una campagna di brand. Allora si che il tuo gadget diverrà un simbolo che evocherà in lui particolari atmosfere, emozioni o sorrisi… saranno proprio questi che lo riporteranno a te! #SEGUIILSORRISO

CLICCA QUI PER IL REGALO

 

 

 

Commenti

commenti

FOLLOW US ON:
I vantaggi Stampegra
Pubblicità sulle st

info@stampegrafica.events

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT